EUROGYM 2014

foto 05Ancora grandi successi per il gruppo Gymnaestrada della Petrarca che stavolta si è esibito ad Elsingborg, in Svezia, in occasione della 9° edizione di EUROGYM, la grande manifestazione europea di ginnastica che si svolge ogni due anni. L’esperienza delle nostre ragazze è stata straordinaria, hanno avuto l’opportunità di vivere alcuni giorni a contatto con tanti gruppi ginnici e migliaia di atleti provenienti da ogni parte d’Europa. Inoltre hanno avuto anche l’enorme soddisfazione di essere state ammesse come unico gruppo italiano al Galà finale e di rappresentare quindi il nostro Paese (vedi sito della FGI).
Alla trasferta hanno partecipato le atlete Alessia Peruzzi (capitano della squadra), Sandra Vitellozzi, Giulia Bruschi, Cristina Salvati, Eleonora Meucci, Francesca Gudini, Elisa Cuccoli, Veronica Porcellotti, Francesca Mancini, AnnaBigi, Giulia Guerrini, Noemi Gentili, Costanza Spiganti e Maria Romanelli ( la più piccola del gruppo 12 anni), le istruttrici Catia Rosi e Federica Peloso, Elisa Scarpelli che si occupa della ricerca musicale ed Elena Zandrelli, pilastro inossidabile della Petrarca.
Per trasmettere ai nostri lettori le vere emozioni dell’evento, di seguito quanto scritto “a caldo” dalla Direttrice Tecnica della Petrarca, nonché allenatrice del gruppo Gymanestrada, Catia Rosi:
“La trasferta è cominciata con la nostra  partenza il giorno 11 luglio da Roma. I primi due giorni abbiamo partecipato a vari workshop formativi dove le ragazze si sono distinte fra i vari gruppi per la loro grande capacità di adattarsi alle nuove proposte fatte dagli insegnanti.
Hanno partecipato ad un corso di hip hop, street dance ed infine ad un workshop sul circo dove gli insegnanti erano proprio del famoso gruppo del ” Le Cirque du Soleil” ( una ballerina Canadese e due fantastici insegnanti Russi che si sono prodigati con le nostre atlete per insegnargli nuove acrobazie…). I tre blasonati insegnanti hanno voluto le nostre ragazze per fare la cerimonia di chiusura sul loro corso formativo. Il giorno 15 abbiamo fatto la nostra prima esibizione delle due che avevamo portato. Ci siamo esibite con i ventagli con la base musicale dell’halleluja ( quella scelta dalla FGI per rappresentare la stessa di fronte a Papa Francesco nel giorno del 70° del CSI). Io non sapevo bene cosa sarebbe potuto succedere quel giorno ma di sicuro sapevo che un solo esercizio sarebbe stato scelto fra i 206 in esibizione in quei giorni. Le mie speranze erano lontane soprattutto perchè essere scelti dall’Italia (come ci accadde a Coimbra nel 2012) alla fine era di sicuro più facile e certo, mentre lì eravamo uno dei tanti gruppi, i giudici non li vedevamo perchè spesso si mescolavano con il pubblico, insomma era difficile, molto difficile capire!!!!! Le ragazze si sono esibite ed hanno fatto una bella performance!!!! Gli applausi erano tanti e la mia felicità era grande perchè sapevo e sapevamo di aver fatto bene !!! Dopo solo cinque minuti dalla loro prova è venuta da noi la Direttrice Tecnica Nazionale Emiliana Polini e con un grande abbraccio ci ha comunicato che eravamo state scelte!!!!!! Le ragazze hanno cominciato ad urlare ed abbracciarsi e subito sono crollate in un pianto a dirotto, io mi sono piegata sulle gambe e come una bimba ho cominciato a piangere !!! Ho pensato subito a Manola ….che ero sicura fosse li con me!!!! Subito dopo il mio pensiero è andato alla Petrarca e al mio Presidente che ho contattato telefonicamente subito per raccontargli con le lacrime questa grande soddisfazione.
Il giorno dopo le ragazze si sono esibite per ben due volte al Galà finale dove solo 18 gruppi hanno avuto le luci puntate su di loro. Grandi applausi per la Petrarca, acclamata da tutti per l’esercizio elegante e sofisticato. La nostra Direttrice Tecnica Nazionale si è congratulata con noi  per la performance e per gli elogi ricevuti dalla UEG ed in particolare dal presidente Alberto Claudino Nunes.
I giorni a venire sono stati giorni felici dove i Cori delle Ragazze si sono sentiti  per tutta la città.
Grazie alle ragazze che hanno creduto in questo sogno, grazie alla Società che ci ha aiutato a realizzarlo e grazie a tutte quelle persone che ci seguono con affetto e con il giusto amore per la ginnastica.”

Questa voce è stata pubblicata in news 2014, news GPT. Contrassegna il permalink.